venerdì 7 marzo 2014

Torta Caraibi (o giù di lì)


L'idea di partenza questa volta è nata dal desiderio di usare i pistacchi e quindi mi dico: "faccio una dacquoise ai pistacchi". 
Non sapete cos'è la dacquoise? E' presto detto: è una biscotto morbido alle mandorle e albumi montati, che si usa come base per torte. (vedi la torta ricotta e pere, per es.). Chiaramente al posto delle mandorle si può usare altra frutta secca: nocciole, pistacchi...
Solito giretto sul web per avere qualche spunto e m'imbatto nella torta Caraibi.
Caspita ci sono tutti gli ingredienti che mi piacciono: i pistacchi, il cioccolato, il cocco, i lamponi...
Poi succede che mi arrivi un altro libro di Montersino e lì c'è la torta Caraibi..è un segno del destino. E' torta sia!
L'esecuzione è stata più semplice del previsto, certo dalle foto si capisce che non ho usato i lamponi, perché non se ne trovano da queste parti, e non ho usato la polpa di cocco fresca, perché mi sarei dovuta munire di martello, scalpello... bensì il cocco rapè. Ma il risultato è straordinario!
(Ecco perché nel titolo ho scritto tra parentesi 'o giù di lì' perché si avvicina all'originale)
L'abbiamo decretata la torta migliore tra tutte quelle fatte finora..e ho detto tutto!
La ricetta è per 8-10 persone, per cui ho dimezzato le dosi, tranne per la dacquoise che ho fatto per intero. (eh io quella volevo fare, ricordate?)
Vi metto la ricetta con le dosi del libro, e tra parentesi le mie variazioni.
Come sempre, il lavoro si può dividere; io ho fatto la dacquoise la mattina e il cremoso e la chibouste il pomeriggio. Posto in freezer e finito poche ora prima di servire.
Il post è lunghino ma il risultato finale ripaga ampiamente la lettura.
                                       
                                                         TORTA simil CARAIBI (di L. Montersino)

INGREDIENTI per 8 -10 persone
Per la dacquoise cocco e pistacchio: 
- 160 g Albumi
- 160 g Zucchero
-   65 g Cocco rapè
-   65 g Zucchero a velo
-   65 g Pistacchi
- Frullare per bene i pistacchi con il cocco e lo zucchero a velo, se poi vi piace sentire il croccante lasciateli un po' più grossolani.
- Montate a neve gli albumi con lo zucchero, unite le polveri dal basso verso l'alto.
- Disegnate 2 cerchi su un foglio di carta forno i miei avevano il diametro di un piattino da frutta, 19, giratelo, e con il sac-a-poche munito di bocchetta liscia formate i dischi.
- Cuocete in forno caldo a 180°C per 10-12'.
- Con questa dose, e con la mia misura ho ottenuto 3 dischi. 2 li ho 'coppati da 16 cm, l'altro l'ho congelato. Per cui regolatevi.

Per il cremoso al cioccolato:
-  65 g Tuorli    (30 g)
-  30 g Zucchero (15 g)
- 160 g Latte di riso (80 g latte intero)
-     3 g Colla di pesce in fogli (1,5 poco meno di un foglio)
-  80  g Cioccolato fondente al 70% (40 g)
- Portare il latte a bollore, unire i tuorli leggermente sbattuti con lo zucchero e cuocere fino ad arrivare alla t. di 85°C. Togliere dal fuoco e unire la colla di pesce ammollata e strizzata.
- Aggiungere il cioccolato spezzettato e frullare con il mixer ad immersione.
- Colare il cremoso nell'anello posto su un piatto, possibilmente rivestito di acetato, così poi sarà più facile smodellare. Cremoso e dacquoise devono avere lo stesso diametro!  (per me 16 cm)

Per la chibouste al cocco (Non allarmatevi: è crema pasticcera con l'aggiunta di albumi montati)
- 160 g Tuorli (80 g)
-   50 g Zucchero (25 g)
-   30 g Amido di mais (15 g)
- 250 g Polpa di cocco ossia cocco frullato col suo latte ( 200 g Latte intero e 50 g cocco rapè)
-   12 g Colla di pesce in fogli (6 g)
- 220 g Albumi (110 g)
- 190 g Zucchero (80 g e non 95)
-   50 g Burro di cacao in polvere (il burro di cacao difficile da reperire si può sostituire con del cioccolato bianco che però contiene zucchero e quindi ho unito 20 g burro, oppure omettere del tutto. Però dà cremosità)
- Bollire il latte con il cocco  o la polpa e versarvi dentro i tuorli miscelati con lo zucchero e l'amido. Cuocere come un normale crema.
- Togliere dal fuoco e unire la colla di pesce ammollata e strizzata.
- Scaldare a circa 70°C gli albumi con lo zucchero e montarli fino ad ottenere una meringa soffice ma non molto compatta. Aggiungere il burro di cacao (mentre il burro semplice io l'ho unito al latte e cocco). Unire la crema al cocco ancora calda alla meringa e amalgamare il tutto.



- Montare il dolce:
- In un piatto con un foglio di carta forno (così poi sarà più facile staccarlo)poggiare l'anello, rivestito di acetato. (ricordatevi che deve essere di un cm più largo della dacquoise, come per la diabella) Mettere sul fondo il primo disco di daquoise; riempire lo spazio intorno e sopra alla dacquoise con la chibouste al cocco, quindi inserire il disco di cremoso al cioccolato ancora congelato. Ricoprire con un altro strato di dacquoise ed infine un altro strato di chibouste al cocco. Livellare bene e congelare.
- Tirare fuori dal freezer almeno 6 ore prima di servire, quindi la mattina verso le 9 andrà benissimo.
- Togliere l'anello, aspettare una mezz'oretta e rifinire i bordi della torta col cocco rapè.
- Ora potete togliere il foglio sotto e sistemare la torta sul vassoio.
Per la finitura del dolce:
-  avete 2 strade: o montate della panna e decorate il bordo superiore della torta, oppure come ho fatto io, usate la meringa italiana ben fredda ( l'avevo in congelatore, grazie all'alto contenuto di zucchero si conserva senza essere 'congelata') e con l'aiuto del cannello la 'colorate'
- In mezzo alla corona bianca colate la gelatina di fragole o lamponi:
- 250 g Fragole
-   50 g  Zucchero
-     2 fogli di colla di pesce
(per me tutto metà dose)  
- qualche goccia di limone
- Granella di pistacchio
- Frullare le fragole con lo zucchero e il succo di limone, poi scaldare una parte e miscelarla alla colla di pesce ammollata e strizzata. Unire la parte scaldata con il resto, amalgamare bene e quando raggiunge t.a., colare sulla torta.
Rifinire con la granella e decorare a piacere.

Con questo dolce partecipo al contest di Dolci a go go: I dolci del cuore.


                             Ti va di partecipare? Clicca sul banner

13 commenti:

  1. e'veramente bellissima, i colori accesi sono un incanto!

    RispondiElimina
  2. Ma guarda che meraviglia! è bellissima! e poi è la torta giusta per i miei figli che vanno pazzi per il cocco, e per me che vado pazza... ehm.. per i pistacchi le fragole la panna (ma pure per la meringa) il cioccolato... vado io vada pazza basta!
    e ora corro a cercare la tua venere al mare!!!
    un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora siamo in due ad essere pazze ...ehm ...golose...
      A presto

      Elimina
  3. Mamma mia....è squisita!!! Adoro il cocco!! Sei sempre molto brava cara Sabrina!! Un abbraccione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu sei sempre tanto gentile Angelica!
      Buon week end!

      Elimina
  4. ciao, scommetto che c'hai messo più tempo a scrivere la ricetta che a farla. Succede spesso, sembrano dolci complicati ma poi si fanno in un attimo(o quasi) e comunque ne vale la pena. Adoro tutti gli ingredienti che hai usato e mi piace il tuo blog 8che un po' somiglia la mio) mi unisco ai tuoi lettori, a presto....
    se vuoi venire da me http://ideeinpasta.blogspot.it/
    se ti fa piacere, grazie
    ciao
    Cecilia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione Cecilia, mai come questa volta è stato più lungo scrivere il post che realizzare il dolce!
      Sono felice che ti sia unita...e vengo subito a trovarti!

      Elimina
  5. Ciao, ma non posso lasciare un momento... che mi trovo dritta ai Caraibi...
    che bella questa torta, anche io ero in giro per ispirazioni per domani.... e mi trovo in questa meraviglia..... ma non ce la posso fare troppo buona, complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Katia almeno con gli occhi (vabbé io anche con il gusto), si fa un giretto ai Caraibi!
      Ti saluto

      Elimina
  6. ciao ti ho dedicato un premio su http://pistacchioemandarino.blogspot.it/2014/03/premi-liebster-award-e-versatile.html

    RispondiElimina
  7. Spettacolare!! Complimenti, dev'essere un'esplosione di sapori!
    Da noi trovi un premio per te http://perledisapore.blogspot.it/2014/03/nuovo-premio.html
    Buona Giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ragazze grazie per i complimenti e per il premio...passo subito!

      Elimina

Mi farebbe molto piacere se lasciaste traccia del vostro passaggio, con un commento, un saluto o anche una critica (se costruttiva e non offensiva).
-Sabrina.

Printfriendly

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

La cucina di Sabrina